Cinque modi per indossare il pareo

Cinque modi per indossare il pareo

Il pareo è il capo trasformista per eccellenza di ogni estate. Annodato come un top, indossato come un abito o portato sulle spalle nelle serate più fresche. Ecco cinque modi semplici per indossarlo.

Indossato come un abito monospalla è ideale per le donne curvy perché valorizza la silhouette in modo glamour. Per indossarlo tenete fermo sulla spalla uno dei lembi del pareo, con l’altra avvolgetelo intorno al corpo facendo passare l’altro lembo da sotto l’ascella del braccio in cui dovete allacciarlo.

Ideale con i parei piccoli. Si trasforma in un top da indossare su i pantaloncini denim per un look giovane e vivace.

È pratico e ordinato come un abito. Basta indossare il pareo come quando ci avvolgiamo con un asciugamano uscendo dalla doccia ma facendo arrivare al collo i due lembi da annodare davanti.

È il modo più tradizionale di indossare il pareo. Lo mettiamo come una gonna e lo annodiamo sul fianco. In tal caso di può decidere di variarne la lunghezza corta o lunga.

1. È ideale per chi ha un seno abbondante e non ama passeggiare in costume. Minimizza le curve e slancia la figura. Basta avvolgersi nel pareo e allacciare dietro il collo i due lembi di stoffa rimanenti.

Regala un senso di libertà, un mood un pò gitano e un tocco sensuale. Originario delle isole polinesiane diventato famoso grazie a personaggi del cinema come Esther Williams, il pareo è il capo trasformista per eccellenza di ogni estate. Quest’anno, a favorire il rispolvero di un capo mai andato in pensione ci sono le stampe tropical e animalier e motivi etnici che ben si abbinano ai colori basici dei costumi sporty chic che strizzano l’occhio alle Olimpiadi. A un bikini o costume intero con stampe fantasie abbinate semplicemente un pareo a tinta unita o viceversa, l’effetto carnevale di Rio è sempre in agguato. Ecco cinque modi semplici per indossarlo.

Leave a Reply